[Resp-csbno] Fw: Open day 2003

Gianni Stefanini gianni.stefanini a csbno.net
Gio 27 Mar 2003 18:48:13 CET


Cari colleghi,
vi giro il messaggio di Casimiro Musu relativamente all'Open Day. Se avete
commenti o considerazioni potete inviarli alla lista o anche direttamente a
Musu. Se gli scrivete direttamente credo sia utile che inviate in copia
anche alla lista.
Da parte mia non posso che dire che Musu non abbia altra possibilità che
difendere l'operato della Regione e riconoscergli che il livello di
finanziamenti finora operante in lombardia è uno dei più elevati d'Italia.
Ma dobbiamo anche riconoscere che dal 1992 i finanziamenti non aumentano più
e che anzi negli ultimi due anni sono stati tagliati del 10% e del 12%. Così
come non possiamo nascondere il fatto che gli ultimi orientamenti della
Regione sembrano mettere decisamente in secondo piano le biblioteche (vedi
ad esempio il declassamento del servizio regionale delle biblioteche o
peggio ancora la nuova proposta di legge). Mi sembra difficile governare un
settore senza metterci dentro delle risorse. Comunque ....
A presto

Gianni Stefanini


----- Original Message -----
From: "Casimiro Musu" <musu a reteculturale.regione.lombardia.it>
To: <gianni.stefanini a csbno.net>
Cc: <resp-csbno a csbno.net>
Sent: Thursday, March 27, 2003 6:36 PM
Subject: Re: Open day 2003


Caro Gianni,
interessanti le considerazioni dei bibliotecari del tuo sistema.
Per quanto riguarda la 1° considerazione, credo che si tratti,
sicuramente, di un ottimo bibliotecario e al contempo di un cittadino
distratto: i tagli alla spesa corrente ci sono (è inutile negarlo!) ma
sono certo che ci sono stati anche nel suo comune! e allora?  dove sono
finiti?
Noi non fingiamo...  cerchiamo solo di attirare l'attenzione sulle
biblioteche appunto. Cerchiamo di fare in modo che i media ne parlino....
e il risultato dello scorso anno è più che soddisfacente (oltre 500
biblioteche aperte...). Certo non è abbastanza: noi possiamo fare questo,
se il bibliotecario in questione può fare di più si faccia avanti...
aspettiamo  proposte.
Anche il CLOSE DAY  con lo slogan salviamo le biblioteche potrebbe essere
un'idea: puchè non sia fatto di domenica!  Cominci lui a chiudere la sua
in un giorno lavorativo...  forse altre seguiranno.
Il nostro obiettivo è quello di dare maggiore visibilità a questo servizio
e di conseguenza ottenere più finanziamenti possibili e questo è uno degli
strumenti che abbiamo a disposizione: è poco ma è qualcosa.
Per quanto riguarda i finanziamenti è vero che sono diminuiti quelli in
conto corrente, ma bisogna riconoscere che sono state attivate altre fonti
(a partire dal 1992) di cui anche noi parliamo poco... per enfattizzare i
cali in conto corrente.  Biblioteche del tuo sistema hanno avuto strutture
nuove grazie al Frisl, per non parlare della lr 35...  tu sai benissimo
che grazie a questa legge (fondo perso) numerose biblioteche del Csbno
hanno potuto acquisire tecnologie e rinnovare attrezzature informatiche
per non parlare dei contributi dati direttamente al Consorzio
Se i bibliotecari del Csbno non intendono partecipare all'open day,
liberissimi di farlo! Ma noi ci siamo attivati per ripetere questa
esperienza non per coprire qualcosa con la classica foglia di fico, ma -
cosa molto più importante - perchè il territorio lo ha chiesto. Vogliamo
dare un segnale di presenza
Abbiamo avuto decine e decine di richieste in questo senso ed è per questo
motivo che abbiamo preso l'iniziativa: per dare una risposta ad una
esigenza nata dal basso cioè dalle biblioteche e dai bibliotecari  che,
detto per inciso, molti di loro non fanno problemi di "straordinari" :
vista la carenza di finanziamenti si sono dichiarati disponibili ad aprire
anche da "volontari" cioè senza remunerazione straordinaria. Infatti non
produciamo tondino ma un servizio alla persona...  quindi anche questo non
guasta, anzi ci stà proprio bene.
La realtà bibliotecaria lombarda è complessa e composita: il Csbno ne è
solo una parte.

Ciao

Miro




Maggiori informazioni sulla lista Resp-csbno