[Csbno] piccolo regalo.....

BIBLIOTECA RHO RAGAZZI biblioteca.rhoragazzi a csbno.net
Mer 24 Dic 2003 10:51:56 CET


Ho un piccolo problema.

Mi è capitato un utente che restituisce un libro che sta andando tantissimo, (l'ultimo dell'Allende, "Il regno del drago d'oro"). L'utente restituisce il libro, io mi aspetto che il programma segnali che il libro è prenotato da qualcuno... ne sono sicuro....

Ma la mascherina con la solita frase "Il libro è prenotato dall'utente "Tizio Caio", non appare.

Così tranquillamente ripongo il libro sullo scaffale delle novità. Ovviamente dopo 10 minuti arriva un altro utente che prende lo stesso libro.
A quel punto, si carica il libro in questione sulla tessera dell'utente.

Sorpresa! Appare a questo punto la mascherina "Il libro è prenotato".

Ovviamente non posso + più toglierlo dalle mani dell'utente che l'ha già artigliato... che gli dico? "No, scusi, avrei dovuto prevedere che il libro era già stato prenotato da qualcuno, ho sbalgiato a rimettere fuori il libro come se fosse in prestito....perchè in realtà era già prenotato..."

Vado comunque a controllare se è vero che il libro è prenotato..
Eh si, è prenotato... ma al momento della restituzione, non è stato segnalato come prenotato, ma solo nel momento in cui è stato dato in prestito...

Logico no?

Boh, la cosa che mi è venuta più facile da ipotizzare è che nel momento in cui esiste dello stesso titolo, una copia in una qualsivoglia biblioteca che risulta "Disponibile al prestito", lo stesso libro non viene segnalato come prenotato.

Fa niente se è una disponibilità al prestito fittizia (magari il libro è stato perso, è fuori scaffale, è stato prestato ma per errore non è stato caricato su nessuna tessera perchè ci si è dimenticati, perchè c'era tanta gente ed è scappato...)... sta di fatto che il programma non segnala la prenotazione esistente nel momento in cui qualche copia risulta disponibile.

Sono dispiaciuto se il tono potrà sembrare polemico, ma personalmente intravedo delle potenzialità del programma, che però rimangono tali (potenzialità appunto) e non si riesce (quanto meno io non riesco) a calarle nella realtà concreta del lavoro di tutti i giorni. Questo gap crea un po' di irritazione....
 
Di fatto sono costretto ad usare continuamente energie per parare i buchi che il programma presenta...: a quell'utente o invento qualche scusa per sottrarre a lui il libro e spedirlo a chi l'ha prenotato per primo, oppure faccio aspettare + tempo il primo della lista delle prenotazioni... Non ritengo corretti nessuno dei due casi, ma dovrò mettere in atto per forza uno dei due...

Il risultato è che alla fine può diventare problematico difendere la mia capacità operativa con i miei interlocutori (utenti), ai quali dovrei cercare di fornire un servizio il più possibile adeguato alle loro esigenze, servizio che per altro dovrebbe essere supportato da un programma che "sulla carta" dovrebbe consentire alcune prestazioni ben conosciute dai miei interlocutori - i quali per fortuna non sono tutti come il "Bingo Bongo" incontrato da qualcuno, ma forse potrebbero anche diventarlo...(ad esempio quando aspettano un libro prenotato da giorni, disponibile, ma non segnalato dal programma...).
 
Concordo pienamente con Emanuela sulla necessità di "richiesta" di risoluzione dei "piccoli problemi" che puntualmente e costantemente si presentano.

Credo inoltre che l'ossessività con cui viene riproposto il problema dei colleghi colpevoli di non mettere in transito i documenti (di cui peraltro faccio parte, sicuramente non per partito preso, ma perchè a volte, soprattutto se c'è molta gente in coda o quant'altro, ci si dimentica, e capita a tutti di dimenticarsene, perbacco!) sposta di non pochi centimetri la visione di quelli che poi rimangono i problemi pratici di gestione del rapporto con l'utenza dovuti sicuramente non al fatto che il libro sia stato o meno posto in transito (vedi ad esempio le numerose risposte arrivate alle semplici domande che poneva Emanuela).

Auguri a tutti di BUONE FESTE.

Marco

----- Original Message ----- 
  From: ellero emanuela 
  To: biblioteca.rhopop a csbno.net ; csbno a csbno.net 
  Sent: Thursday, December 18, 2003 6:31 PM
  Subject: R: [Csbno] piccolo regalo.....


  Premetto che concordo.

   

  Piccolo regalo per Natale: perché non ci uniamo e chiediamo che vengano risolti i piccoli problemi che abbiamo in comune?

   

  Per esempio è stata cambiata la data di scadenza del materiale multimediale da 30 giorni a 10 giorni.

  Perché a nessuno interessa portare la scadenza a 15 giorni come stabilito dalla commissione tecnica? 

  Non porta via tempo scoprire che il documento in ritardo è in realtà del materiale multimediale non ancora scaduto?

  E di dover calcolare l'effettiva data di scadenza per non sollecitare ai fini del rientro il suddetto materiale?

  Che gli utenti ricevano delle lettere di sollecito, quando ciò non dovrebbe avvenire?... con relativi costi.

  Abbiamo un regolamento approvato dalla commissione tecnica, perché deve essere così difficile la sua applicazione!?

  Ribadisco gli auguri di natale, e speriamo che l'anno nuovo sia di buon auspicio!

   

   

   

  -----Messaggio originale-----
  Da: biblioteca.rhopop a csbno.net [mailto:biblioteca.rhopop a csbno.net] 
  Inviato: giovedì 18 dicembre 2003 17.51
  A: csbno a csbno.net
  Oggetto: [Csbno] piccolo regalo.....

   

  Piccolo regalo per Natale: abituiamoci ad usare l'opzione "transito" e vedrete che ci vorremo tutti più bene!!!

  Buone Feste di cuore a tutti!

   

-------------- parte successiva --------------
Un allegato HTML è stato rimosso...
URL: <http://liste.csbno.net/pipermail/csbno/attachments/20031224/8e177b4b/attachment.html>


Maggiori informazioni sulla lista Csbno